• Home
  • News
  • Comunicazione obbligo di transizione ecologica delle sorgenti a led per adeguamento alla normativa Ecodesign. Nuovi regolamenti europei per l’illuminazione. Nuovi modelli proposti.
Comunicazione obbligo di transizione ecologica delle sorgenti a led per adeguamento alla normativa Ecodesign. Nuovi regolamenti europei per l’illuminazione. Nuovi modelli proposti.

7.4.2022

Comunicazione obbligo di transizione ecologica delle sorgenti a led per adeguamento alla normativa Ecodesign. Nuovi regolamenti europei per l’illuminazione. Nuovi modelli proposti.

Comunicazione per tutti i clienti

A tutti i Clienti e loro sedi

Calco, 06.04.2022

Oggetto: comunicazione obbligo di transizione ecologica delle sorgenti a led per adeguamento alla normativa Ecodesign. Nuovi regolamenti europei per l’illuminazione. Nuovi modelli proposti.

 

Gentile Cliente,

dal 1° marzo 2021 sono stati introdotti nel mercato dei prodotti connessi all’energia, nuovi criteri in materia di progettazione ecocompatibile.

Già nel dicembre 2019 la Commissione Europea ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (UE) il documento L.315 che stabilisce i regolamenti per migliorare le prestazioni di diversi prodotti elettrici ed elettronici, incluse le sorgenti luminose. Avrai notato questo primo segnale di cambiamento, nella presenza di due etichette energetiche per esempio sugli elettrodomestici.

Lo scopo di queste direttive è ridurre l’impatto che le apparecchiature hanno sull’ambiente durante tutto il loro ciclo vitale, dall’ efficienza energetica alla riparabilità e creare maggiore consapevolezza non solo nei produttori, ma anche nei consumatori.

L’Unione Europea fissa l’obiettivo di neutralità climatica entro il 2050. Questo sarà possibile grazie alla nuova legge sul clima, che prevede: una riduzione delle emissioni di almeno il 55% rispetto ai livelli del 1990 e la neutralità climatica al 2050.

Tutto ciò è sfida, ma anche stimolo, per tutti i settori, compreso quello dell’illuminazione a LED.

I regolamenti che disciplinano il settore illuminazione all’interno della Gazzetta Ufficiale UE L315 verso un’illuminazione efficiente e rispettosa dell’ambiente sono:

• il Regolamento unico 2019/2020/UE sull'illuminazione (SLR: Single Lighting Regulation)

• il Regolamento delegato 2019/2015/UE sull'etichettatura energetica (ELR: Energy Label Regulation).

 

Dal 1° settembre 2021, questi due regolamenti sull’illuminazione sono entrati in vigore introducendo nuovi criteri di progettazione ecocompatibile e una nuova etichetta energetica.

 

E’ già stato fatto molto in termini di risparmio energetico, grazie alla transizione verso la tecnologia a LED, ora però l’obbiettivo è immettere sul mercato prodotto durevoli nel tempo, che possano essere riparati e sostituiti senza dover smaltire tutta la lampada, e che abbiano una migliorata efficienza luminosa.

 

Ad oggi, con il Regolamento 2019/2020, molte tipologie di lampade non sono più in grado di soddisfare il limite minimo di d’efficienza e sono quindi bandite dal mercato europeo, cioè non possono più essere marchiate CE e quindi né fabbricate né importate nell'Unione Europea.

 

Con la nuova specifica di efficienza energetica, una sorgente luminosa è accettata solo se il suo consumo di potenza dichiarato Pon (potenza della sorgente luminosa dichiarata dal produttore, in Watt) non supera la potenza massima consentita Ponmax (in Watt).

La potenza massima consentita Ponmax è un valore calcolato attraverso la formula: Ponmax = C × (L + Φuse/(F × η)) ×R

dove:

- C = Fattore di correzione in base al tipo di sorgente (come da Tabella 2 del Regolamento 2019/2020)

- L = Fattore di perdita finale in base al tipo di sorgente (come da Tabella 1 del Regolamento 2019/2020)  φuse = Flusso luminoso utile lm della sorgente luminosa (dati del produttore)

- F = Fattore di efficienza: 1.00 per le sorgenti non direzionali, 0.85 per le sorgenti direzionali (come da Regolamento 2019/2020)

- η = Soglia di efficienza lm/W (come da Tabella 1 del Regolamento 2019/2020)

- Fattore R (CRI - indice di resa cromatica): R =0,65 per CRI ≤ 25; R = (CRI+80)/160 per CRI > 25 (come da Regolamento 2019/2020).

 

Per rispettare la corretta progettazione ecocompatibile, oltre all’efficienza energetica, l’UE impone, sempre dal 1° settembre 2021, un numero di requisiti funzionali anche per qualità della luce a cui i prodotti dovranno essere conformi, come:

  • l’indice di resa cromatica CRI: CRI ≥ 80 tranne per sorgenti luminose a scarica ad alta intensità (HID) con flusso luminoso utile ≥ 4000lm e per le sorgenti luminose destinate all’uso in applicazioni per esterni, applicazioni industriali o altre applicazioni per cui le norme di illuminazione consentono un CRI < 80;
  • il fattore di manutenzione del flusso luminoso;

• il fattore di sopravvivenza e coerenza dei colori per LED e OLED;

• lo sfarfallio (flicker) e l’effetto stroboscopico per sorgenti luminose a tensione di rete, LED ed OLED.

 

Proseguendo nella lettura del Regolamento 2019/2020, l’Art. 4 esamina il tema della rimozione delle sorgenti luminose e delle unità di alimentazione separate definendo caratteristiche come:

 

• la sostituibilità senza danni permanenti al contenitore;

• l’accessibilità a fini di verifica;

• la rimovibilità a fine vita utile.

 

Ad esempio, i fabbricanti, gli importatori e i loro rappresentanti autorizzati dei prodotti contenitori devono garantire che le sorgenti luminose e le unità di alimentazione separate possano essere sostituite utilizzando strumenti standard e senza danneggiare in modo permanente il prodotto.

 

Per le sorgenti luminose in termini di efficacia, sulla base del flusso luminoso utile, è la seguente:

 

  • sorgenti luminose non direzionali a tensione di rete: 120-140 lm/W;
  • sorgenti luminose direzionali a tensione di rete: 90-100 lm/W;
  • sorgenti luminose direzionali non alimentate direttamente dalla rete elettrica: 85-95 lm/W;
  • sorgenti luminose lineari (tubi): 140-160 lm/W.

Tali direttive ci hanno indotto a selezionare nuovi prodotti e fornitori e ad apportare alcuni cambiamenti al nostro catalogo, per far sì che sia Luxelt che i propri clienti possano continuare ad immettere sul mercato prodotti rispondenti alle nuove normative europee.

 

Ricordando che si tratta di un obbligo a cui dobbiamo adempiere, siamo a comunicare i modelli di prodotti che sono da considerarsi fuori produzione e che abbiamo già provveduto a sostituire con nuovi prodotti in ECODESIGN.

 

FUORI PRODUZIONE

SOSTITUZIONE PROPOSTA

Striscia flessibile con 192led/mt 3014 17,2W/mt luce calda / fredda / neutra

Striscia flessibile 140led/mt 2835 14,4W/mt 1750Lm

Striscia flessibile con 126led/mt 2835 26W/mt luce calda / fredda / neutra

Striscia flessibile 240led/mt 2835 19,2W/mt 2600Lm

Tutti i profili o lampade da incasso, sospensione, plafone, applique, appoggio al cui interno sono installate *strisce flessibili con 192led/mt 3014 17,2W/mt luce calda / fredda / neutra

La tipologia di case resta invariato, la *sorgente luminosa invece viene sostituita con striscia flessibile 140led/mt 2835 14,4W/mt 1750Lm

Tutti i profili o lampade da incasso, sospensione, plafone, applique, appoggio al cui interno sono installate *strisce flessibili con 126led/mt 2835 26W/mt luce calda / fredda / neutra

La tipologia di case resta invariato, la *sorgente luminosa invece viene sostituita con striscia flessibile 240led/mt 2835 19,2W/mt 2600Lm

Circuito a led SUPER prodotto in Italia da Luxelt

Su richiesta - CONTATTACI

Circuito a led LINEAR prodotto in Italia da Luxelt

Su richiesta - CONTATTACI

 

Nella sostituzione di quanto sopra, abbiamo cercato di mantenere una corrispondenza in termini di luminosità (LM/mt). Non possiamo garantire corrispondenza nella caratteristica cromatica della luce emessa in quanto si tratta di led di modelli differenti, realizzati da produttori diversi dai precedenti e con BIN-COLOR differenti da produttore a produttore. Pertanto, il nostro consiglio è:

 

IN CASO DI SOSTITUZIONE

  • se devi sostituire una lampada a led di nostra produzione, verificheremo presso il nostro laboratorio la migliore soluzione corrispondente.
  • Verifica che non vi siano altre lampade identiche montate nello stesso ambiente. Nel caso in cui ci fossero, rimuovile e portale insieme alla lampada da sostituire. Verificheremo presso il nostro laboratorio la migliore soluzione corrispondente.

 

IN CASO DI AGGIUNTA DI LAMPADE A COMPOSIZIONI ESISTENTI

  • Possiamo consegnarti un kit aggiuntivo per la sostituzione dei led presenti in lampade esistenti, senza farti pagare alcun contributo, unitamente al tuo nuovo ordine. Contattaci per ricevere maggiori informazioni.

 

HAI MATERIALE GIACENTE A MAGAZZINO?

I materiali giacenti a magazzino possono continuare ad essere utilizzati. Se puoi, tienili separati dai nuovi modelli e non installarli in uno stesso ambiente in cui installerai i nuovi modelli, potrebbero notarsi differenze cromatiche della luce.

 

Attenzione! La normativa non è retroattiva, pertanto non ha valore per i materiali già in vs. possesso o già venduti ai vostri clienti. Non necessitano pertanto di essere sostituiti. Vale però per tutti i nuovi ordini ed a partire dall’esaurimento scorte presenti in Luxelt.

 

Per quanto riguarda la riparabilità dei nostri prodotti, dal 2009 è attivo il servizio di riparazione gratuita per prodotti in garanzia, a pagamento per i prodotti fuori garanzia. Usufruisci di questo servizio per il bene del nostro Pianeta, la riparazione di un led costa meno di una tazzina di caffè!

 

Per qualsiasi richiesta di approfondimento o chiarimento siamo a tua disposizione, chiamaci al numero 039/507627 oppure scrivi a sales@luxelt.com

 

LUXELT SRL

Copyright 2022 - LUXELT s.r.l. • P.IVA 03171280138 • Privacy PolicyCookies Policy